Organi principali

Principale di apparecchio di base responsabile per la ricezione, è il bulbo oculare (oculi bulbus) (Fig. 283, 285). Essa ha una forma irregolare sferica e si trova nella parte anteriore della cavità oculare. Una gran parte del bulbo oculare è nascosto, ed è possibile vedere solo la cornea (cornea) (Fig. 283, 284, 285) e la zona adiacente piccola. Al centro della superficie anteriore della cornea è la camera anteriore del bulbo oculare (fotocamera anteriore bulbi) (Fig. 283). La telecamera posteriore (telecamera posteriore bulbi) (Fig. 283) si trova vicino all'uscita del nervo ottico, nella parte centrale del segmento posteriore del bulbo oculare.

Il nucleo interno del bulbo oculare, che consiste della lente (lente) (Fig. 283), corpo vitreo (corpus vitreum) (fig. 283) e l'umore acqueo (aquosus umorismo), circondato da tre conchiglie.

Guscio esterno, detto anche fibre o fibroso (tunica fibrosa bulbi), costituito da un tessuto connettivo fibroso denso che mantiene le proprietà della forma del bulbo oculare. Parte anteriore della cornea è chiamato, ha una forma concava-convessa ed è la parte più saliente del bulbo oculare. Nella cornea contiene un gran numero di terminazioni nervose, ma completamente assenti vasi linfatici e sangue, che assicura trasparenza. Parte posteriore del guscio esterno è chiamato sclera (sclera) (Fig. 283) ed è una continuazione della cornea. La sclera è opaca e non trasmette la luce. La superficie anteriore della sclera è coperto con le mucose - congiuntiva (congiuntiva tunica) (Fig. 283, 284). Superficie posteriore e interna della sclera ricoperta da endotelio. Ai muscoli sclera allegate, vasi sanguigni e nervi, compreso il nervo ottico (n. opticus) (Fig. 283, 285).

Tunica media, chiamati vascolare (tunica vasculosa bulbi), contiene vasi sanguigni, cellule del pigmento, ed è costituito da tre dipartimenti. Il primo di questi è la coroide (coroidea) (Fig. 283). Si trova sulla superficie interna della sclera e nel luogo dove la sclera diventa la cornea, uniformemente nel corpo ciliare (corpo ciliare) (Fig. 283), che è il secondo componente della coroide.

Corpo ciliare è composto del muscolo ciliare (m. ciliaris) (Fig. 283), il bordo ciliare (corona ciliaris), cerchio ciliare (orbiculus ciliaris), lo stroma corpo ciliare, tessuto connettivo, pigmentazione ricco, e vasi sanguigni. La parte anteriore della coroide è l'iride o iris (iris) (Fig. 283). Non è adiacente al guscio esterno, è una continuazione del corpo ciliare e lucentezza attraverso la cornea.

Spazio che separa l'iride della cornea è la camera anteriore ed è riempito con un liquido trasparente. Il diaframma è costituito da muscolatura liscia, tessuto connettivo lasso, vasi sanguigni e fibre nervose. Sulla sua superficie posteriore sono cellule del pigmento, causando il colore degli occhi. Nel centro dell'iride è la pupilla (pupilla) (Fig. 284), che permette alla luce nell'occhio. La muscolatura liscia della pupilla può contrarsi (dovuto al muscolo circolare) ed espandere (a causa di muscoli radiali), a seconda della quantità di luce percepita.

Il guscio interno del bulbo oculare è chiamato retina (retina) (Fig. 283). Superficie esterna è adiacente alla coroide, e l'interno - al corpo vitreo. Retina formare una estremità ramificata del nervo ottico, e più strati di cellule. Nevroepitelialny strato (strato neuroepitheliale) contiene recettori di luce e colori: aste (bacilli), che percepiscono la luminosità della luce e coni (CONI), la capacità di distinguere i colori.

Solo nella retina contiene circa 130 milioni di bastoncelli e 7 milioni di coni. La superficie posteriore della retina è il disco ottico (discus n. Optici) (Fig. 283), che parte dal tronco del nervo ottico. In base ad esso, percepita da impulsi recettori provengono dalla retina alla corteccia del lobo occipitale degli emisferi cerebrali, dove la fine corticale dell'analizzatore visivo.

Per i vasi sanguigni del nervo ottico collegati. Sul disco è il cosiddetto blind spot - la zona della retina priva di recettori. Davanti al nervo ottico è il punto della migliore visione (macula) - area della retina che contiene solo i coni.

Dietro l'iride è l'obiettivo, si accede alla superficie frontale piana e posteriore, più importante - al corpo vitreo. La lente è costituita da fibre trasparenti che non contengono vasi sanguigni e nervi che formano la lente di corteccia (corteccia del cristallino) e un nucleo denso della lente (nucleo del cristallino). È circondata dalla capsula del cristallino (capsula del cristallino), permeato da fibre concatenati (fibrae zonulares), con cui è agganciato alla lente al corpo ciliare, o meglio al muscolo ciliare, che regola la curvatura della lente. Dietro l'iride è tornato camera del bulbo oculare riempito con umore acqueo, che è prodotto dai vasi del corpo ciliare e iride.

Per la lente è il vitreo, che è piatta contro la retina, la superficie anteriore della lente facilitare, e riempie la maggior parte del bulbo oculare. Corpo vitreo consiste in una massa gelatinosa trasparente, che è una proteina ricca di umidità vetroso (vitreus umore) e migliori filamenti. Vasi e nervi non sono contenuti in esso. Corpo vitreo è circondato da una membrana vitrea (membrana vitrea).

 Fig. 283.
Schema bulbo oculare elevazione
1 - cornea;
2 - camera anteriore del bulbo oculare;
3 - l'iride;
4 - camera posteriore del bulbo oculare;
5 - la lente;
6 - il muscolo ciliare;
7 - la congiuntiva;
8 - corpo ciliare;
9 - muscolo retto laterale del bulbo oculare;
10 - il muscolo retto mediale del bulbo oculare;
11 - coroide;
12 - corpo vitreo;
13 - sclera;
14 - retina;
15 - disco ottico;
16 - nervo ottico






Elenco delle abbreviazioni

a., aa. — arteria, arteriae (arteria, l'arteria)

lig., ligg. — ligamentum, ligamenta (legamento)

m., mm. — musculus, musculi (muscolo, muscolare)

n., nn. — nervus, nervi (nervose, nervi)

r., rr. — ramus, rami (filiali, succursali)

s. — seu (o)

v., vv. — vena, venae (vienna, vene)