I linfonodi dell'arto superiore

Nelle arti superiori sono ascellare (Lnn. axillares) (fig. 240) e linfonodi gomito (Lnn. cubitales). Entrambi i gruppi sono stati divisi in linfonodi superficiali e profonde.

La superficie mediale dell'avambraccio e della mano servire mediale vasi linfatici superficiali, alcuni dei quali cade a linfonodi ascellari di superficie, e l'altra parte, a gomito superficie. Vasi linfatici efferenti portano ultimi nodi centrali linfonodi superficiali (Lnn. centralis superficiales) (Fig. 240). Linfa dalla superficie laterale del braccio, avambraccio e la mano è sulle navi laterali che forniscono ai nodi profondi linfonodi ascellari. Linfatici profondi accompagnano le arterie e le vene profonde e portare linfa della mano e dell'avambraccio ai linfonodi al gomito, dove cade in linfonodi ascellari profondi. In profonde linfonodi ascellari è anche andando dalla parete addominale anteriore superiore, la parete della cavità toracica e la parte laterale del seno. Vasi efferenti linfonodi ascellari formano il tronco succlavia (trancus succlavio), che sfocia nel lato sinistro del dotto toracico, e il diritto - dotto linfatico destro.





Elenco delle abbreviazioni

a., aa. — arteria, arteriae (arteria, l'arteria)

lig., ligg. — ligamentum, ligamenta (legamento)

m., mm. — musculus, musculi (muscolo, muscolare)

n., nn. — nervus, nervi (nervose, nervi)

r., rr. — ramus, rami (filiali, succursali)

s. — seu (o)

v., vv. — vena, venae (vienna, vene)