Esofago

Esofago (esophagus) (Fig. 151, 156, 160, 195, 201) è una diretta continuazione della faringe ed è un tubo muscolare che collega la gola allo stomaco, fino a 25 esofago centimetri inizia a livello VI vertebra cervicale e termina a livello del torace XI vertebra, passando nello stomaco.

Nel esofago produrre cervicale, toracica e addominale. Rachide cervicale inizia a livello VI vertebra cervicale e termina con I-II del seno, essendo situato dietro la trachea. La sua lunghezza è di circa 5 cm nella regione toracica, la più lunga (15-18 cm) e termina al X-XI vertebre, nel sito di entrata nella apertura esofagea, situato davanti alla vertebre toraciche, destra dell'aorta toracica, e in contatto con la trachea, aortico e bronco sinistro. La più breve addome con una lunghezza di 1-3 cm, si trova sotto il diaframma, coperto il lobo sinistro del fegato, e al bivio dello stomaco si espande leggermente. Esofago ha 4 restrizioni di piegatura e 3: alto, al centro (aortica) e inferiori.

La mucosa dell'esofago (Fig. 162) è coperto da epitelio squamoso stratificato e forma neorogovevayuschy pieghe longitudinali. La tunica muscolare composta da un telo interno (circolare) ed esterno (longitudinale) strati (fig. 161). Il terzo superiore dell'esofago è formato da muscoli striati, e inferiore di due terzi - liscio. Nello strato muscolare e il tessuto connettivo trova vascolarizzazione e plesso nervoso.





Elenco delle abbreviazioni

a., aa. — arteria, arteriae (arteria, l'arteria)

lig., ligg. — ligamentum, ligamenta (legamento)

m., mm. — musculus, musculi (muscolo, muscolare)

n., nn. — nervus, nervi (nervose, nervi)

r., rr. — ramus, rami (filiali, succursali)

s. — seu (o)

v., vv. — vena, venae (vienna, vene)