La vena cava inferiore

La vena cava inferiore è formato vasi che raccolgono il sangue dalle pareti e l'addome e pelvi, così come le estremità inferiori. Cavo inferiore Vienna (v. cava inferiore) (Fig. 215, 233, 236, 237) inizia in corrispondenza della superficie destro anterolaterale del IV-V delle vertebre lombari. E 'nata dalla fusione delle vene di destra e di sinistra, iliache comuni (vv. comuni iliacae Dextra et Sinistra). Suo lato sinistro è a contatto con l'aorta addominale, la superficie posteriore - con la membrana. Salendo e passando attraverso l'apertura dello stesso nome, il cavo esterno Vienna penetra nella cavità del pericardio e nell'atrio destro. Che scorre nei suoi vasi sanguigni si dividono in vene parietali e viscerali.

Con vene parietali sono:

1) vene lombari (vv. lumbales) (fig. 233) nel numero di quattro per ogni lato, prendere il sangue dal plesso venoso colonna vertebrale, pelle e muscoli della schiena;

2) abbassare vene diaframmatiche (vv. inferiores phrenicae), accompagnato con lo stesso nome dell'arteria e il sangue è stato raccolto dalla parte inferiore del diaframma.

Il gruppo di vene viscerali comprendono:

1) vena testicolare (vv. testiculares) (fig. 233), che riceve il sangue dal parenchima testicolare, le donne - vene ovariche (vv. ovaricae), che serve le ovaie;

2) renale Vienna (v. renalis) (Fig. 215, 233), nata dalla fusione di tre o quattro vene che escono del rene cancello, e raccoglie il sangue dalla capsula adiposa renale e dell'uretere;

3) le vene surrenali (vv. supraspinales), che si formano dalla fusione delle vene che escono delle ghiandole surrenali, e il sangue viene prelevato dalla ghiandola surrenale;

4) le vene epatiche (vv. Hepaticae) (Fig. 215, 236), prendendo il sangue che esce dal sistema capillare di arteria epatica e vena porta, e il sangue del addominale spaiato viene prima nella vena porta, e poi il fegato, e là dalle vene epatiche nella vena cava inferiore.

Porta di Vienna (v. portae epatica) (fig. 166, 236) che si trova dietro la testa del pancreas, alla confluenza della vena mesenterica inferiore, vena mesenterica superiore e la vena splenica. Salendo e destra per le porte del fegato, Vienna cancello dovesse penetrare all'interno dello stomaco e riceve le vene dello stomaco, pancreas, e il gatekeeper.

Sinistra coliche Vienna (v. mesenterica inferiore) (Fig. 236) inizia nella cavità pelvica. Entra nel sangue dalle pareti della parte superiore del retto, sigma e discendente. I rami della vena mesenterica inferiore nel pieno rispetto propaggini con lo stesso nome dell'arteria.

Nella vena mesenterica superiore (v. mesenterica superiore) (Fig. 215, 236) unire i vasi venosi del piccolo intestino e mesentere, il colon ascendente e trasversali, cieco e l'appendice. Questi includono l'iliaca, colon intestinale Vienna (v. ileocolica), destro e centrale vene del colon e dell'intestino (vv. colicae dextrae et media), digiuno e ileo vena (vv. intestinales jejunales et ilii), vena gastroepiploica ( vv. gastroepiploicae).

Nella vena splenica (v. splenica) (Fig. 236) entra nel sangue dalla milza, stomaco, pancreas, omento e duodeno.

Fig. 236.
Il sistema della vena porta e la vena cava inferiore
1 - cavo inferiore Vienna;
2 - anastomosi tra i rami della vena porta e della vena superiore;
3 - epatica Vienna;
4 - Porta di Vienna;
5 - splenica Vienna;
6 - mesenterica superiore Vienna;
7 - mesenterica inferiore Vienna;
8 - iliaca comune di Vienna;
9 - esterno iliaca Vienna;
10 - iliaca interna Vienna;
11 - anastomosi tra i rami della vena porta e la vena

Sangue venoso intero dalle pareti e il bacino entrare nella vena iliaca comune (v. iliaca communis) (Fig. 233, 236, 237), che si forma alla confluenza della vena iliaca interna (v. iliaca interna) (figg. 233, 236, 237 ) e la vena iliaca esterna (v. iliaca esterna) (Fig. 233, 236, 237, 307). Le navi, che costituiscono la vena iliaca interna, sono suddivisi in parietale e viscerale.

Ramo parietale con lo stesso nome su due arterie di accompagnamento. Questi includono vene glutei superiori e inferiori (vv. gluteae Superiores inferiores et), vena otturatore (vv. obturatoriae) (Fig. 233), le vene sacrali laterali (vv. sacrales laterales) (Fig. 233). Insieme, essi prendono il sangue dei muscoli del cingolo pelvico e le cosce, così come parte dei muscoli addominali.

Vena splancnica includono interna vena pudendo (v. pudenda interna), che raccoglie il sangue dal perineo, vulva e uretra vene vescico (vv. vesicales), prelievo di sangue dalla vescica, vescicole seminali, dotto deferente, prostata per cancro negli uomini e la vagina nelle donne (le donne per le vene uterine (vv. uterinae) derivanti sangue venoso dall'utero), e le vene inferiore e medio del retto (vv. rectales inferiores et Mediae), legati alla vena iliaca interna dalle pareti del retto . Anastomoziruya con l'altro, i vasi formano intorno vescico pelvica, rettale, prostata, vaginale e uterina plesso venoso.

Vene varicose anastomizzano tra loro, sono suddivisi in gruppi di superficie e vasi profondi.

Vene superficiali degli arti inferiori sono i vasi sottocutanei, che in forma di rete piede venosa plantare del piede (Rete venosum pedis plantare) e la parte posteriore della rete venosa piede (Rete venosum pedis dorsale). Queste reti si intrecciano venosa del dito del piede (vv. pedis digitales) (Fig. 237). Dorsali vene metatarsali (vv. metatarseae pedis dorsales) (Fig. 237), fanno parte della rete, dati due grandi vasi, è l'inizio delle vene grandi e piccoli nascosti, o sottocutanea,. Più Nascondi Vienna (v. safena magna) (Fig. 233, 237) inizia sul retro della rete venosa del piede ed è una continuazione delle vene dorsali metatarsali mediali. L'aumento della superficie mediale della tibia e del femore, raccoglie le vene superficiali, che si allontanavano dalla pelle, e si svuota nella vena femorale (v. femorale). Piccolo nascosto Vienna (v. safena parva) (Fig. 237) inizia all'esterno della parte posteriore della rete venosa sottocutanea del piede e, costeggiando la caviglia laterale posteriore e la parte posteriore della gamba alla fossa poplitea, si unisce la vena poplitea (v. poplitea) (Figura . 237).

Le vene profonde degli arti inferiori accompagnati da due delle arterie stesso nome inizia sulla superficie plantare del piede vene plantari digitali (vv. digitales plantares), che, a sua volta, si fondono per formare le vene plantari del metatarso e il piede posteriore (vv. metatarseae plantares et pedis dorsales). Vene del metatarso vuoti nel l'arco plantare venoso (arcus plantare venoso) e ritorno venoso arco (arcus venoso dorsale) (Fig. 237). L'arco plantare venoso invia venoso mediale e laterale marginali che formano le vene tibiale posteriore (vv. tibiales Posteriores) (Fig. 237), e in parte in vene del dorso del piede. Arco venoso dorsale invia il sangue verso le vene tibiali anteriori (vv. tibiales anteriores) (Fig. 237). Vene tibiali anteriori e posteriori sono in uno stinco, raccogliere il sangue dalle ossa e muscoli, e quindi unire nel terzo superiore della gamba, formando la vena poplitea.

Nella vena poplitea (v. poplitea) si unisce diverse vene ginocchio minori (vv. genere) (Fig. 237) e piccola area nascosta, o sottocutanea, Vienna di vitello (v. safena parva). Nella transizione per diventare hip femorale poplitea Vienna.

Femorale Vienna (v. femorale) (Fig. 233, 237) è diretto verso l'alto, passando sotto il legamento inguinale e la raccolta di vasi che forniscono sangue per essere sui muscoli e la fascia della coscia, bacino, anca, genitali e parti inferiori della parete addominale anteriore . Questi includono profonda coscia Vienna (v. profunda femorale) (Fig. 233, 237), le vene vulva (vv. pudendae externae) (Fig. 233, 237), una grande Vienna nascosto (v. safena magna), superficiale epigastrico Vienna (v. epigastrica superficiale) (Fig. 233, 237), superficie che circonda Vienna l'osso iliaco (v. circonflessa iliaca superficiale) (Fig. 237). Nel legamento inguinale femorale Vienna entra nella vena iliaca (v. iliaca esterna) (Fig. 237).

Fig. 237.
Schema di vene dell'arto inferiore
1 - cavo inferiore Vienna;
2 - iliaca comune di Vienna;
3 - iliaca interna Vienna;
4 - esterno iliaca Vienna;
5 - epigastrico superficiale Vienna;
6 - superficie Vienna circonda l'osso iliaco;
7 - vene vulva;
8 - profonda coscia Vienna;
9 - coscia Vienna;
10 - vene del ginocchio;
11 - popliteo Vienna;
12 - Vienna gamba nascosta;
13 - vene tibiali anteriori;
14 - vene tibiali posteriori;
15 - più Nascondi Vienna;
16 - arco venoso dorsale;
17 - vene dorsali metatarsali;
18 - vena dito del piede

Le vene superficiali e profonde principali hanno valvole e ampiamente anastomosi con l'altro. Sistemi superiori e inferiori vena cava costantemente comunicare tra loro, di collegamento con la parete anterolaterale del tronco vena, vene mediana e poluneparnyh, esterna e interna plesso venoso vertebrale e formare anastomosi espresso.





Elenco delle abbreviazioni

a., aa. — arteria, arteriae (arteria, l'arteria)

lig., ligg. — ligamentum, ligamenta (legamento)

m., mm. — musculus, musculi (muscolo, muscolare)

n., nn. — nervus, nervi (nervose, nervi)

r., rr. — ramus, rami (filiali, succursali)

s. — seu (o)

v., vv. — vena, venae (vienna, vene)