Composti nella parte libera dell'arto inferiore

I composti in parte libera dello scheletro dell'arto inferiore sono l'anca, ginocchio, articolazioni delle gambe, caviglie e numerosi collegamenti nello scheletro del piede - la sottoastragalica, astragalo-calcaneale, scafoide, cuboide, e tallone, ecc, e tarso-metatarsale, metatarso-falangea e articolazione interfalangea.

Articolazione dell'anca (articulatio coxe) in forma orehovidny composta dell'acetabolo con il suo labbro acetabolare cartilagineo (labbro acetabulare) e la testa del femore. In generale, più profondo di articolazione della spalla, rendendolo più della sua forza, ma riduce il numero di libertà di movimento in esso. Nel comune può andare in giro a tre assi: sagittale (abduzione e adduzione dell'anca), anteriore (flessione ed estensione della coscia) e l'asse verticale (rotazione in e out).

Fig. 52.
Dell'anca è una vista frontale
1 - iliaco-femorale del legamento;
2 - la capsula articolare;
3 - rib-pubica legamento;
4 - membrana otturatoria

La capsula articolare bacino (capsula articularis) (Fig. 52, 53) fissata ai bordi dell'acetabolo, e il labbro acetabolare è nella cavità articolare. Sul collo del femore capsula articolare è attaccato a 3/4 della lunghezza della sua superficie superiore. La superficie anteriore della cervice, è collegato alla linea intertrocanterica, e la parte inferiore è fissata alla base del piccolo trocantere. Sul retro del collo della capsula dell'anca non raggiunge la cresta intertrocanterica e possono essere fissati a distanze differenti - e meno della metà della lunghezza del collo a 2/3 della sua lunghezza.

 Fig. 53.
Hip sezione giunto frontale
1 - un'area circolare;
2 - un gruppo di testa del femore;
3 - legamento acetabolare;
4 - la capsula articolare
Legamenti, rafforzare l'articolazione dell'anca, può essere diviso in intra-ed extra-articolare. Intrarticolare legamento presentato legamento triangolare della testa femorale (lig. capitis femorale) (Fig. 53), che parte dal bordo della tacca acetabolare e va al pozzo inferiore della testa femorale. Questo gruppo, nonostante il nome, non è all'interno della capsula articolare, solo che è circondato dalla membrana sinoviale. Bundle è lo shock, impedendo violazioni fondo dell'acetabolo. Tacca acetabolare di sopra del legamento acetabolare trasverso stretto (lig. acetabuli trasverso) (Fig. 53).

Fig. 54.
L'articolazione del ginocchio è una vista frontale
1 - rotula;
2 - legamento collaterale tibiale;
3 - il tendine rotuleo;
4 - legamento collaterale fibula;
5 - tuberosità del perone;
6 - tuberosità tibiale

Negli strati profondi della capsula dell'anca è un mazzo di rivestimento del collo del femore ed è la base dello strato fibroso della capsula articolare, - zona circolare (zona orbicularis) (Fig. 53). I suoi raggi sono attaccati al fondo della spina iliaca anteriore superiore. Nelle zone adiacenti della zona pelvica ossa circolare collegato con sciatico-femorale-femorale e legamenti pubica.

Ischio-femorale legamento (ischiofemorale lig.), limitando la rotazione delle anche in, collega le porzioni posteriori della capsula articolare al corpo dell'ischio.

Pubico-femorale legamento (pubofemorale lig.) (Fig. 52), che limita l'abduzione, si estende dal ramo superiore del pube al piccolo trocantere.

Il più potente nello scheletro del legamento ileo-femorale (iliofemorale lig.) (Fig. 52) si trova sulla parte anteriore dell'articolazione dell'anca. In combinazione, raggiungendo spessore di 7-8 mm e larghezza di 7,8 cm, parti isolate laterale e mediale. Si estende dalla spina iliaca anteriore inferiore e si attacca alle superfici mediale e anteriore del grande trocantere (linea intertrocanterica, raggiungendo il piccolo trocantere) e limita l'eventuale estensione del giunto (per evitare il movimento del femore intorno alla parte posteriore dell'asse anteriore).

L'articolazione del ginocchio (articulatio genere) ginglymoid formata dell'epifisi prossimale della tibia e le superfici articolari dei condili del femore. Movimenti di base si verificano intorno all'asse frontale (flesso-estensione). Flessione ed estensione del ginocchio estende la potenza di un gambe piccola ampiezza di rotazione intorno al suo asse verticale.

Malokongruentny comune (superficie articolare che è che non corrispondono del tutto fino a formare): condili tibiali sono concave non è così significativa rispetto ai condili marcatamente convesse del femore. Inoltre, poiché il condilo laterale del femore è inferiore mediale, alla giunzione delle ossa forma un piccolo angolo, aperte verso l'esterno. Incongruenza delle superfici articolari compensati da cartilagine articolare falce - menisco mediale e laterale (menisco laterale et mediale) (Fig. 55, 56). Il bordo interno del menisco è superfici libere, anteriore e posteriore del fuse con la tibia (anteriore e posteriore della elevazione intercondiloidea). Le estremità anteriori del menisco collega il legamento trasverso del ginocchio (lig. transversum genere).

Fig. 55.
L'articolazione del ginocchio è una capsula articolare remoto
1 - femore;
2 - legamento crociato posteriore;
3 - legamento crociato anteriore;
4 - legamento collaterale fibula;
5 - il menisco mediale;
6 - menisco laterale;
7 - legamento collaterale tibiale;
8 - la tibia;
9 - tendine rotuleo;
10 - rotula

Con ispessite bordi esterni del menisco è saldamente aderente alla capsula articolare (capsula articularis) (Fig. 56). Così, la cavità articolare (cavitas articulare) (Fig. 56) è diviso in due parti: la femorale-tibiale-meniscale e menisco. Sulle ossa della capsula articolare è attaccato alla parte anteriore del femore - a 4-5 cm sopra la cartilagine articolare, si estende lateralmente tra condili e epicondili, lasciando libera ultimo, e raggiunge dietro la superficie articolare dei condili, passando direttamente sopra il bordo della cartilagine. Capsula articolare è anche attaccato ai bordi della superficie cartilaginea della rotula, e il condilo tibiale viene fissato sotto il bordo della cartilagine articolare.

Aderenze fibrose e strato sinoviale della capsula articolare viene interrotto nel vertice della rotula, dove sono separati da un accumulo di tessuto adiposo, formando ala-fold (plisa alaris) (Fig. 56). Inoltre, nei luoghi di transizione sinoviali componenti comuni con osso formato circa 12-13 borse sinoviali e la maggior parte, sotto i tendini dei muscoli, riduce l'attrito con l'osso, attraverso alcuni di questi sacchi riportati ognuno tratti anteriore e posteriore della cavità articolare.

Oltre al legamento trasverso, situato di fronte al giunto (lig. cruciatum anterius) (Fig. 55, 56) e posteriore (lig. cru-ciaum posterius) (Fig. 55, 56) del legamento crociato, passando sotto lo strato fibroso della capsula articolare, ma fuori sua membrana sinoviale, che, a partire dal condilo femorale, Zakho-DIT sulla superficie anteriore del legamento crociato, che copra il loro lati anteriore e (e quindi della membrana sinoviale separa le parti esterna ed interna del ginocchio). Legamenti crociati collegare il femore e la tibia. Legamento crociato anteriore, a partire dalla superficie interna del condilo laterale del femore, è attaccato al eminenza intercondiloidea della tibia. Legamento crociato posteriore inizia dalla superficie esterna del condilo mediale del femore e attribuisce dietro l'eminenza intercondiloidea.

Fig. 56.
L'articolazione del ginocchio è una sezione verticale
1 - femore;
2 - capsula articolare;
3 - cavità glenoidea;
4 - rotula;
5 - il menisco mediale;
6 - volte palmate;
7 - legamento crociato anteriore;
8 - legamento crociato posteriore;
9 - tendine rotuleo;
10 - tibia

Legamento collaterale tibiale (lig. collaterale tibiale) (Fig. 54, 55) - a forma di ventaglio legamento che rafforza il giunto con il lato mediale. È aderente alla capsula e il giunto menisco mediale, partendo dalla mediale del femore, il ventaglio legamento è collegata al condilo mediale della tibia.

Legamento collaterale fibulare (lig. collaterale fibulare) (Fig. 54, 55), di forma fusiforme, rafforza le articolazioni dal lato laterale. Con la capsula articolare non è collegato. Collega l'epicondilo laterale del femore alla testa del perone.

Tendine rotuleo (lig. patellaes) (Fig. 54, 55, 56), che è parte del tendine del quadricipite, fissa sulla tuberosità tibiale, rafforza il ginocchio dalla parte anteriore. Posteriore capsula articolare del legamento popliteo rafforzare - curve e oblique.

Tibiofibular comune (articulatio tibiofibularis) collega l'epifisi prossimale della tibia e del perone. La forma del giunto piatto Leggero movimento di scorrimento. Capsula articolare, clip-on ai margini delle superfici articolari, rinforzata parte anteriore e posteriore della testa del legamento perone (ligg. capitis fibule anterius et posterius).

Epifisi distale della tibia e del perone tibia combinato anteriore e posteriore del legamento tibiofibular (ligg. tibiofibularia anterius et posterius) (Fig. 57).

Caviglia (articulatio talocruralis) (Fig. 58) è formato dalla parte inferiore della superficie articolare della tibia, e la caviglia mediale e laterale, che copre la superficie laterale del blocco dell'astragalo. Congiunta Ginglymoid e ruotandola avviene intorno all'asse anteriore. Ampia capsula articolare è attaccata al bordo della superficie di cartilagine delle ossa che formano il giunto.

Caviglia rafforzare legamenti e tendini forti che la circondano su tutti i lati.

Legamento deltoide (deltoideum lig.) (Fig. 57) è il più robusto, rafforza le articolazioni al suo interno. Legamento è come un fan dal malleolo mediale ai scafoide, astragalo e calcagno.

Fig. 57.
Legamenti e le articolazioni della superficie posteriore del piede
1 - legamento tibiofibular;
2 - front Tara-perone legamento;
3 - legamento deltoideo;
4 - tacco-perone legamento;
5 - legamento astragalo-calcaneale interosseo;
6 - laterale legamento astragalo-calcaneale;
7 - legamento bifurcate;
8 - dorsali legamenti tarso-metatarsale;
9 - legamento dorsale del metatarso;
10 - metatarso-falangea capsula articolare;
11 - capsula articolare interfalangea;
12 - legamenti collaterali

Heel-fibula (lig. calcaneofibulare) (Fig. 57), la parte anteriore Tara fibula (lig. talofibulare anterius) (Fig. 57) e ritorno Taran-fibula (lig. talofibulare posterius) (Fig. 58) rafforzare i legamenti all'esterno lato. Tutti e tre i legamenti passano dal malleolo laterale, rispettivamente, al calcagno e margine anteriore e posteriore dell'astragalo.

Sottoastragalica, astragalo-calcaneale, giunti scafoide, cuboide, e tallone-klinoladevidny che collegano le ossa tarsali corrispondenti.

Cilindrico sottoastragalica (articulatio subtalaris) (Fig. 58) è formata da l'astragalo e calcagno. Capsula articolare, che passa lungo il bordo delle superfici articolari, una maggiore legamento astragalo-calcaneale laterale (lig. talocalcaneum laterale) (Fig. 57). Nel seno del tarso si trova il legamento astragalo-calcaneale interosseo (lig. talocalcaneum interossum) (Fig. 57, 58).

Non interconnessi scafoide Tara e tallone-a forma di cubo articolazioni sono combinati in un giunto trasversale tarsale (articulatio tarsi transversa), Chopart giunto (Fig. 58). Tara-navicolare comune rafforza legamenti collega l'osso navicolare e il cuboide, calcagno e astragalo. Tendini borsa rinforzato comuni muscoli tibiale anteriore e posteriore. A forma di cubo tallone consolidato giunto posteriore e legamenti plantari, così come un forte legamento biforcato (lig. bifucatum) (Fig. 57, 58) che collega il calcagno al cuboide e scafoide. Questo gruppo, che copre una parte della capsula articolare, è la "chiave" per il Chopart comune.

A forma di cubo tallone comune (articulatio calcaneocuboidea) (Fig. 58) sella formata superfici articolari delle ossa rispettivi. Movimento nel giunto verificarsi intorno all'asse longitudinale, con il possibile slittamento (rotazione) spostamenti, aumentando range di movimento fornite dagli altri due giunti: sottoastragalica e astragalo-calcaneale-scafoide.

Astragalo-calcaneale-scafoide comune (articulatio talocalcaneonavicularis) (Fig. 58) è sferica, ha costituito la testa dell'astragalo, la superficie articolare anteriore della cavità ossea calcagno e scafoide. Comune collabora con sottoastragalica cilindrica. Oltre a un forte legamento interosseo astragalo e il collegamento dei calcagno, rafforzare legamenti capsula articolare, che si trova sul retro e ai lati della pianta del piede.

Fig. 58.
Legamenti e le articolazioni del piede attraverso il taglio della caviglia
1 - caviglia;
2 - indietro Taran-perone legamento;
3 - l'articolazione sottoastragalica;
4 - legamento astragalo-calcaneale interosseo;
5 - legamento bifurcate;
6 - astragalo-calcaneale-scafoide comune;
7 - a forma di cubo tallone-giunto;
8 - trasversale comune tarsale;
9 - klinoladevidny comune;
10 - articolazioni tarso-metatarsale;
11 - legamento interosseo klinoplyusnevaya;
12 - legamento interosseo metatarso;
13 - articolazioni metatarso-falangea;
14 - articolazioni interfalangee del piede

Klinoladevidny giunto (articulatio cuneonavicularis) (Fig. 58) è piana, consentendo il movimento di scorrimento. Superficie articolare comune, articolare anteriore e posteriore della superficie navicolare dello sfenoide. Capsula articolare, clip-on ai margini delle superfici articolari, rafforzando i legamenti interossei, plantari e schiena.

Articolazioni tarso-metatarsale (articulationes tarsometatarsales) (Fig. 58) sono piatti, con la possibilità di piccoli movimenti di scorrimento. Rinforza la schiena, e plantari legamenti interossei. Interosseo legamento metatarsale (ligg. metatarsea interossea) (Fig. 58) si trovano tra le basi delle ossa del metatarso, e la dorsale (ligg. tarsometatarsea dorsalia) (Fig. 57) - sulla superficie posteriore delle articolazioni. In comune tarso-metatarsale sono tre connessione non interconnessi (cuboide con IV e V metatarso e ossa cuneiformi con I, II e III ossa del metatarso). Insieme formano una croce trova Lisfranc comune, rafforzata dal legamento interosseo klinoplyusnevoy (lig. cuneometatarseum interosseum) (Fig. 58), che collega il cuneiforme mediale con l'osso di base II metatarso. Oltre ai legamenti che collegano le ossa in un unico comune denominato tarso-metatarsale, la capsula articolare è rinforzata tendini muscoli circostanti.

Articolazioni metatarso-falangea (articulationes metatarsophalangeales) (Fig. 58) sono sferiche, i composti basa falangi prossimali con le teste dei metatarsi rilevanti. Nelle articolazioni può essere minore ampiezza in movimento attorno agli assi anteriore e verticale (flesso-estensione e abduzione-adduzione). Legamenti di supporto inibiscono la compensazione laterale. Articolazioni metatarso-falangea rafforzato la profonda legamento trasverso metatarsale ed i legamenti plantari e collaterali.

Articolazioni interfalangee del piede (articulationes pedis interphalangeales) (Fig. 58) ginglymoid, capo comune delle falangi con basi a monte a valle. Articolazioni interfalangee consentono flesso-estensione delle dita; legamento collaterale rafforzata.





Elenco delle abbreviazioni

a., aa. — arteria, arteriae (arteria, l'arteria)

lig., ligg. — ligamentum, ligamenta (legamento)

m., mm. — musculus, musculi (muscolo, muscolare)

n., nn. — nervus, nervi (nervose, nervi)

r., rr. — ramus, rami (filiali, succursali)

s. — seu (o)

v., vv. — vena, venae (vienna, vene)